€0,00 donated
0 Donors

La povertà rimane diffusa con oltre il 60% della popolazione che vive con meno di 1,25 dollari al giorno.

In questo contesto giovandoci delle linee guida che ci hanno aiutato ad affrontare in maniera vincente l’Ebola nel 2014 insieme a Peter Bayuku vogliamo portare avanti un progetto della durata di circa 8 mesi.

Questo progetto verrà coordinato con l’unità dell’équipe medica del Distretto Sanitario del Ministero della Salute e della Sanità e può essere cosi riassunto:

  1. Prevenzione: campagna informativa, front-office;
  2. Prima cura: struttura da campo per ricovero casi lievi o in attesa di trasferimento in ospedale;
  3. Sostegno familiare: acquisto e consegna di beni di prima necessità alle famiglie più povere.

Risultati previsti del progetto
– 20 medici saranno addestrati al controllo e alla prevenzione dell’epidemia. La formazione sarà replicata direttamente da loro ad altro personale.
– Le due radio del distretto saranno utilizzate per diffondere informazioni alle comunità più remote. Anche ad un gruppo di motociclisti verrà affidato il compito di fare campagna di informazione e distribuzione dei beni alimentari e di prima necessità.
– Tutto il personale medico verrà addestrato sulla trasmissione, il controllo, i sintomi e la prevenzione del COVID 19
– Alla fine del progetto più di 10.000 abitanti avranno acquisito conoscenze sul virus

 Attività principali
– Acquisto e stampa di materiale didattico
– Comunicazioni radiofoniche
– Formazione
– Valutazione mensile dei progressi dei beneficiari
– Redazione della relazione trimestrale con valutazione dell’impatto e reporting
– Monitoraggio e valutazione
– Relazione finale del progetto

Monitoraggio
Il progetto ha delineato specifici indicatori di output e di risultato che saranno monitorati per misurare i progressi verso il raggiungimento degli obiettivi. Pertanto, la raccolta e l’analisi dei dati di monitoraggio saranno fatte regolarmente da Little Step Sierra Leone (LSSL) per tutta la durata del progetto. I dati saranno collegati al sistema di monitoraggio del Ministero della Salute e dell’igiene.

Sostenibilità
L’acquisizione di ulteriori competenze mediche da parte del personale partecipante offrirà loro l’opportunità di diffondere adeguatamente le misure di prevenzione e di controllo. Il personale formato è regolarmente assunto dal Ministero della Salute e della Sanità ed è distribuito in maniera uniforme all’interno dei distretti.

 

 

Per donare con la tua carta di credito/debito o con Satispay compila con i tuoi dati.

È semplice e sicuro con Stripe, PayPal o Satispay.

Your Donation
Details
Payment
Choose Your Payment Method
Terms and Conditions

Lette le informazioni ex art. 13, GDPR, acconsento l'utilizzo dei miei dati personali privacy policy.

BENEFICI FISCALI
Tutte le donazioni a Fonte di Speranza godono di agevolazioni fiscali, devi solo scegliere se dedurre o detrarre l'importo donato. Se non sai qual è la soluzione più adatta a te, rivolgiti al tuo CAF e/o al tuo commercialista. Importantissimo: tutte le donazioni devono avvenire tramite mezzi tracciabili. Conserva sempre l'estratto conto della carta di credito o del conto corrente bancario o postale. Ogni anno, entro la fine del mese di marzo, ti invieremo un prospetto sintetico delle tue donazioni dell’anno precedente. Info: 340 528 5982 oppure italia@fontedisperanza.org
AMMONTARE DETRAZIONI FISCALI
Persone fisiche: è detraibile dall'Irpef il 30% dell'erogazione liberale in denaro e in natura per un importo massimo di 30.000 euro annui. "Erogazioni liberali agli ETS -ART. 83 del DLgs 117/2017", primo comma. Le liberalità in denaro devono avvenire sempre mediante mezzi tracciabili (bonifico, conti correnti postali, carte di credito). Le liberalità in natura sono determinate da un Decreto Ministeriale non ancora emesso, così che la normativa non risulta applicabile. Persone fisiche - enti - società: è deducibile dal reddito complessivo netto l'erogazione liberale nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato. "Erogazioni liberali agli ETS - ART. 83 del DLgs 117/2017", secondo comma. Le liberalità in natura sono determinate da un Decreto Ministeriale non ancora emesso, così che la normativa non risulta applicabile. N.B. Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili.