Blog

La storia di Joseph e del Centro Medico di Moba

La miseria dei bambini congolesi

Sono anni che ci occupiamo delle tragedie che colpiscono tanti bambini che vivono nei Paesi dove la povertà raggiunge limiti non immaginabili e colpisce duramente i più deboli.

È impossibile abituarsi alle tragedie umane che colpiscono l’Africa, ed in particolare la R.D. del Congo, questa Regione martoriata da guerre e guerriglie senza fine che hanno il solo scopo di accaparrarsi delle immense ricchezze naturali e trascinare sempre più nella miseria intere popolazioni che non hanno di che sfamarsi e curarsi.

Joseph è un bambino molto malato che lotta per sopravvivere

Il suo destino, come quello di tanti altri bambini come lui, è nelle nostre mani. La famiglia, per trovare soccorso ed assistenza per Joseph deve percorrere centinaia di chilometri per raggiungere un luogo dove poter avere aiuto. I genitori devono viaggiare a piedi per territori che non hanno strade ma sentieri, devono procurarsi da mangiare dove possono e cercare un riparo precario dove poter trascorrere la notte al sicuro da pericoli di ogni genere.

Ma quando poi arrivano in un centro abitato, dove potrebbero assistere un bambino come Joseph, scoprono che non c’è una assistenza attrezzata che li possa accogliere e tra l’altro, essendo estremamente poveri, non potrebbero pagare le cure di cui il bambino necessita.

Dott. Gabrielli con il personale del centro medico di Moba
Dott. Gabrielli con il personale del centro medico di Moba 2

Non solo il suo destino è nelle nostre mani, ma quello di tanti altri bambini come lui! Per questo, con l’aiuto di molti sostenitori, Fonte di Speranza ha iniziato tempo fa a costruire un’oasi di speranza nell’inferno della miseria.

A Moba, dove ogni giorno molti bambini possono morire per malattie che qui da noi sarebbero facilmente curabili, ha preso forma il nuovo Centro Medico che si prende cura dei più deboli ed indifesi.

Per poter assistere chi ha bisogno di cure, per completare il Centro Medico di Moba abbiamo bisogno anche del tuo aiuto!

Dai speranza a