Progetto recupero farmaci inutilizzati - Fonte di Speranza

Blog

Progetto recupero farmaci inutilizzati

La collaborazione con il Comitato per la lotta alla Fame nel Mondo di Forlì per la distribuzione dei farmaci recuperati in Italia e nel Mondo.

In questo pandemico 2020 Fonte di Speranza ha trovato una nuova e prestigiosa collaborazione con il “Comitato per la Lotta alla Fame nel Mondo” di Forlì.

Grazie all’impegno del suo presidente Gianfranco Gambella e dei volontari, il Comitato, tra le altre attività, annovera quella della raccolta e recupero di medicinali inutilizzati, non scaduti ed in buono stato di conservazione, per contribuire a rispondere alla crescente necessità di farmaci da parte delle fasce sociali, in Italia e nei paesi più bisognosi, che non hanno la possibilità di acquistarli.

Nelle Farmacie e nelle nostre case spesso restano inutilizzate o sprecate e gettate grandi quantità di farmaci ancora validi. Rappresentano invece un bene prezioso per coloro che non hanno possibilità economica per accedere alle cure. Si tratta di uno spreco enorme.

Grazie ai nostri numerosi donatori, tra i quali meritano un plauso particolare Augusto Anzani di Lainate, per le centinaia di creme dermatologiche e presidi oftalmici, Clelia Marino di Cerro Maggiore, e con la consulenza preziosa di alcune dottoresse del territorio, è nato questo nuovo, entusiasmante impegno, protagonista già di 3 spedizioni nell’anno in corso.

Gianfranco Gambella ci ricorda come “ogni qual volta viene citato il Comitato per la lotta contro la fame nel Mondo, per noi è di grande orgoglio perché significa ricordare l’ispiratrice stessa del Comitato, Annalena Tonelli, la missionaria laica trucidata da ribelli in quel di Wajir in Kenia, per il suo appassionato impegno verso gli ultimi, per il suo vivere per gli altri, con gli altri. Annalena è stata l’anima stessa del Comitato che ha ispirato da oltre 50 anni i volontari a prodigarsi verso quel mondo missionario per il quale Lei aveva dato la vita.”

Le medicine raccolte da Fonte di Speranza in ambito locale, vengono catalogate, con tanto di scadenza, spedite a Forlì, e da qui proseguono la loro vita per aiutare e sostenere tanti bambini che necessitano di cure, presso i nostri centri ospedalieri di Moba e Kemba, oppure, in casi specifici, per emergenze e cure particolari.

Le medicine che per loro natura non possono essere spedite o rischierebbero di deteriorarsi nel viaggio, vengono invece smistate dal Comitato in Italia, nella rete di farmacie aderente, per la le necessità delle popolazioni locali. Niente va sprecato. Per contatti ed informazioni scrivere a: italia@fontedisperanza.org

Commenta

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com