Blog

Qual è la differenza tra un bambino di strada e un bambino di scuola? Tu.

In Congo i bambini senza scuola non hanno speranze. Non abbandonarli!

A Bukavu, nella R. D. del Congo, Padre Giovanni Querzani ha dato vita alla scuola gratuita “Elimu kwa wote” (in lingua swahili “Istruzione per tutti”) per i bambini e le bambine che non sono mai andati a scuola. Oggi puoi offrire un’istruzione a questi bambini e salvare le loro vite e il loro futuro!

Se aiuti Neema* ad andare a scuola le salvi la vita

La bambina di questa foto si chiama Neema e ha 8 anni. Padre Giovanni la conosce fin da quando, piccolissima, sua mamma l’ha portata al Centro Nutrizionale perché era denutrita e gravemente sottopeso. Padre Giovanni l’ha curata nella Casa-Famiglia Tupendane, l’ha salvata e l’ha vista crescere.
Neema da grande sogna di fare l’infermiera per occuparsi degli altri bambini come lei, quelli che hanno bisogno di aiuto per vivere. Così Padre Giovanni l’ha salvata una seconda volta, accogliendola nella sua scuola per i bambini poveri “Elimu kwa wote”.

Neema sa bene che per i bambini come lei, senza la scuola, il destino è segnato… La sua famiglia è povera e ci sono a malapena i soldi per mangiare. I suoi genitori non potranno mai pagare la retta scolastica, i libri, i quaderni, le penne… Qui a Bukavu, è così per quasi tutti i bambini!

Il diritto all’istruzione non esiste e lo Stato non garantisce neppure uno stipendio regolare agli insegnanti. Per questa gente poverissima, che non riesce nemmeno a dar da mangiare ai figli tutti i giorni, quella per mandarli a scuola è proprio una spesa impossibile!

Per questo il tuo aiuto è il regalo più grande per Neema: aiutarla ad andare a scuola è la sua salvezza!

La vita di un bambino di strada

Così la povertà e l’ignoranza distruggono la vita di intere generazioni: bambini e bambine reclutati a forza nelle milizie per diventare bambini-soldato o schiave sessuali di qualche signore della guerra, bambini e bambine costretti a lavorare nei campi, nelle miniere, nelle fabbriche di mattoni, bambini e bambine che chiedono l’elemosina, rovistano nella spazzatura per trovare qualcosa da mangiare o sono costretti a diventare grandi troppo presto, senza mai giocare e portando per chilometri taniche d’acqua da venti chili sulla testa o sulle spalle… Basta poco per garantire a Neema e tanti altri bambini poveri di Bukavu la possibilità di andare a scuola e per offrire loro un futuro diverso dall’ignoranza e dalla povertà!

Il Sostegno Scolastico, speranza di vita

Con solo 9 euro al mese, darai la possibilità ad un bambino di andare a scuola e costruirsi un futuro migliore.

Il Sostegno Scolastico è un gesto straordinario: scegliendo di affiancare il cammino di un bambino povero gli offri la possibilità di coprire ogni spesa necessaria al completamento del ciclo della scuola primaria: libri, materiale didattico, insegnante, refezione e trasporti.

È una scelta di ampio respiro, che permetterà ai bambini di vivere e crescere nel loro paese e all’interno della loro comunità e di offrire loro sia benefici immediati che di lungo periodo.

Attiva ora il tuo sostegno scolastico!

Inviaci un messaggio e ti ricontatteremo al più presto

Tutti i campi contrassegnati con * sono obbligatori, assicurati di averli compilati prima di inviare il messaggio

Oppure

Per ogni informazione chiama il numero 340 5285982

Se non vuoi prendere un impegno continuativo è possibile effettuare donazioni libere che confluiranno in un fondo utilizzato per le borse di studio, la manutenzione degli edifici scolastici e lo stipendio degli insegnanti.

*Per proteggere la loro privacy i nomi dei bambini sono fittizi

Commenta