Aiuti famiglie Lainate: il progetto di Fonte di Speranza con Caritas

Blog

Un aiuto per le nostre famiglie: intervista a Diego Sportiello

Intervista a Diego Sportiello, presidente di Fonte di Speranza

Dopo avervi presentato il progetto “Un aiuto per le nostre famiglie”, oggi vogliamo presentarvi le persone che stanno dietro al progetto e che lo hanno reso possibile e partiamo con il racconto di Diego, presidente di Fonte di Speranza.

  1. Qual è stato il processo che ha portato alla costruzione di questo progetto?

Sono tanti anni che lavoriamo in questo settore, supportando le famiglie in difficoltà nei paesi più poveri del mondo, questa volta abbiamo deciso di andare ad operare nella nostra città di azione, Lainate, dove da sempre abbiamo la nostra sede operativa. Noi di Fonte di Speranza siamo fortemente convinti che sia fondamentale aiutare le famiglie con bambini che si sono trovate momentaneamente in difficoltà per la mancanza di lavoro dovuta alla crisi economica causata dalla pandemia di Covid-19. È una situazione molto delicata, ci vuole tatto, aiutare non è sempre semplice, ma vogliamo nel nostro piccolo portare un aiuto concreto.

  1. Com’è nata la relazione con la Caritas, le scuole e la maestra Lina?

È stata Lina, un’insegnante in pensione stimata e di comprovata fiducia con cui collaboriamo da tempo, a metterci in contatto con la Caritas di Lainate per vedere come affrontare insieme questa specifica nuova esigenza. Lavoriamo con tante realtà sul territorio e crediamo fortemente nella collaborazione fra associazioni. Siamo convinti che l’unione dia la forza necessaria per superare momenti difficili come quello che stiamo vivendo. Con la Caritas ci siamo immediatamente trovati d’accordo nel voler offrire un sostegno economico alle famiglie di bambini frequentanti la refezione scolastica della Scuola Primaria.

  1. Come si sviluppa il progetto?

Quando la Caritas riceve una richiesta di aiuto ce la segnala attraverso Lina che in prima persona prende contatto con la famiglia e segue il percorso di individuazione e verifica dello stato di bisogno della famiglia. A quel punto, dopo le necessarie verifiche, noi ci mettiamo direttamente in contatto con l’ente creditore, abbiamo infatti ritenuto che il miglior modo di offrire un aiuto concreto alle famiglie per sostenere la frequenza scolastica e la partecipazione al momento di refezione scolastica, sia quello di sostenere il pagamento del buono pasto scolastico giornaliero, coprendo l’insolvenza presente e garantendo la copertura per il periodo necessario.

Il progetto resterà valido fino a quando non si sarà ristabilita una situazione economica e sociale ritenuta da entrambe le parti normali, in ogni caso noi speriamo che questa sia la base per ulteriori collaborazioni, con lo scopo di creare un gruppo di volontari nostri e della Caritas che collaborino sul territorio per la solidarietà e l’impegno sociale.

Scopri di più

    • Un aiuto per le nostre famiglie

      La nostra città d'adozione è Lainate, qui da sempre, abbiamo la nostra sede operativa. Quest’anno, di fronte alla grande difficoltà economica causata dalla pandemia di Covid-19, abbiamo voluto, nel nostro piccolo, portare un aiuto concreto.
      €45,00 donated

Commenta

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com