Blog

Sunil vuole buttare via le stampelle e camminare da solo

Portiamo il nostro supporto nel distretto di Chennai, in India, per aiutare donne e bambini colpiti dalla miseria, che non possono permettersi alcun tipo di cura medica e nemmeno alcun tipo di istruzione

Sunil è un bambino indiano di un villaggio vicino a Chennai dove vive con la sua poverissima famiglia. Sunil è nato con una malformazione congenita chiamata del piede torto, una delle più comuni malformazioni congenite delle ossa e delle articolazioni dei neonati, un bambino ogni tre minuti al mondo nasce con questa malformazione. Alla nascita, in pratica, uno o entrambi i piedini appaiono ruotati verso l’interno.
Se il problema non emerge con le ecografie prenatali, la diagnosi viene fatta subito dopo il parto. La tempestività dell’intervento è fondamentale: se non curata o trattata adeguatamente, infatti, questa malattia può causare gravi disabilità fisiche e disagi psicologici.
Sunil purtroppo non è stato curato nei primi anni di vita a causa della scarsa istruzione dei genitori e delle scarse risorse economiche; non poteva reggersi in piedi e non poteva andare a scuola. Per lui muoversi è sempre stato dolorosissimo e umiliante: trascinava le gambe appoggiandosi sull’esterno delle sue caviglie sempre livide.

Ritratto di Sunil
Foto di Sunil (al centro) con i suoi fratelli
I tutori che Sunil deve indossare per poter camminare
Sunil che tenta di camminare

Sunil e la sua famiglia tornano a sperare

Grazie all’affetto dei nostri donatori ricorrenti, Sunil e la sua famiglia hanno visto migliorare la loro vita e sono tornati a sperare. Hanno potuto contare su un aiuto costante, grazie a chi ha donato qualcosa ogni mese: questo ci ha consentito di stare al fianco di Sunil negli anni, aiutando lui e la sua famiglia ad affrontare le onerose spese per i diversi interventi chirurgici, i gessi, i tutori, la riabilitazione che gli hanno consentito, passo dopo passo, di stare “in piedi”.

Ora si muove a piccoli passi e la mamma lo accompagna a scuola.

L’estate scorsa siamo andati a verificare con i nostri occhi il suo stato di salute e per verificare a che punto è il suo percorso di guarigione. Sunil è un bimbo forte e coraggioso, siamo stati felici di trovarlo in buone condizioni, è contento dei progressi fatti e, nonostante si sia sottoposto già a numerosi interventi, sorride sempre ed è pronto ad affrontare le prossime sfide.

Sunil vuole buttare le stampelle

Manca un ultimo intervento chirurgico all’anca che gli permetterà di stare in piedi senza l’ausilio delle stampelle e, attraverso la fisioterapia, di recuperare la muscolatura e camminare in autonomia. Sunil è impaziente di sottoporsi all’ultimo intervento, come ci fa sapere Mary Packyam nella lettera che pubblichiamo. Mary è la segretaria dell’Associazione locale Horizon Welfare e nostra referente diretta sul territorio: è grazie a lei che abbiamo conosciuto questo bambino speciale, al quale i nostri sostenitori hanno fatto sentire tutto il loro affetto. In India le cure sanitarie sono a pagamento e troppo costose per chi si ritrova in uno stato di indigenza; per questo Sunil e la sua famiglia dipendono solo da noi in questo senso. Non vogliamo più fare aspettare Sunil, non vogliamo più vederlo camminare con le stampelle o il deambulatore. Non vogliamo più che la sua mamma lo accompagni a scuola sulla sedia a rotelle. Non vogliamo più che faccia solo piccoli passi.

Vogliamo che Sunil riesca a camminare presto da solo.

Il nostro sostegno occorre per supportare l’ultima operazione, le visite mediche, la riabilitazione e tutto ciò che necessiterà successivamente a Sunil, prima che possa vivere finalmente una vita normale.

Chi è per noi

Mary Packyam

È la segretaria dell’Associazione locale Horizon Welfare e nostra referente diretta sul territorio

«Allego alcune foto di Sunil per vostra documentazione, dopo la riabilitazione con l’aiuto di Fonte Di Speranza Onlus.
I membri della famiglia sono felici. Ma un altro intervento chirurgico per l’HIP dovrà essere fatto dopo aver consultato il medico neurologo.
Attualmente sta mantenendo la frequenza alle lezioni scolastiche andando a scuola con l’aiuto di questa sedia a rotelle temporanea. È molto utile e facile da spostare. Abbiamo dato la misura per le scarpe all’ospedale. Le riceverà dopo la vacanza del Diwali.

Sunil con il deambulatore. Aggiornamento da Mary Packyam, ottobre 2018
Sunil con il deambulatore, aggiornamento da Mary Packyam, ottobre 2018

E’ cresciuto ed è felice, dal momento che sta studiando in III rd standard….

Grazie mille per il vostro meraviglioso sostegno»

Mary Packyam, Horizon Welfare
Chennai, Tamil Nadu

Sostieni i nostri progetti in India