Blog

Un appello dal Premio Nobel per la Pace per il Congo

Anche dopo le elezioni, non si placa la violenza

Denis Mukwege, medico congolese premio Nobel per la Pace 2018, lancia un drammatico appello alla comunità internazionale e a noi tutti: “La situazione in Congo è catastrofica. È in atto una spirale di violenza senza precedenti. Chiudere gli occhi davanti a questo dramma significa esserne complici”. Il premio Nobel cerca di accendere un faro sulla terribile situazione del suo Paese, dove vivono oltre 4 milioni di sfollati, lo stupro di donne di ogni età è pratica ricorrente e si contano 6 milioni di morti.

Felix Tshisekedi è il nuovo Presidente del Congo: l’ombra di Joseph Kabila continua a oscurare il Congo

Noi di Fonte di Speranza siamo presenti in Congo da oltre 10 anni, dove appoggiamo la fondamentale opera di un coraggioso padre missionario che aiuta quotidianamente donne e bambini. Parliamo di Padre Giovanni Querzani, che sta dedicando la sua intera esistenza ad aiutare le persone e i bimbi più in difficoltà. Condividiamo quindi il forte appello del Premio Nobel per la Pace Denis Mukwege e troviamo tristemente conferma di quanto dice negli aggiornamenti che ci arrivano da Padre Giovanni Querzani, preoccupato anche per il quadro politico che si va configurando. E’ notizia di questi giorni la conferma della vittoria elettorale di Felix Tshisekedi, candidato dell’opposizione, che ha prestato giuramento lo scorso 24 gennaio.

Le elezioni in Congo si sono svolte in un clima di tensione e di violenza, il sospetto di brogli alle urne è altissimo se non una certezza e Felix Tshisekedi è riuscito a vincere solo perché è il candidato dell’opposizione meno rigido nei confronti dell’attuale regime. Pare proprio che sia una vittoria che segna una certa continuità a livello politico, al contrario di quanto il popolo congolose va chiedendo da tempo.

Fonte di Speranza continuerà a seguire questa complicata situazione, dando voce a ogni appello e stando dalla parte di persone coraggiose come il Dottor Denis Mukwege e Padre Giovanni Querzani che portano speranza in uno dei luoghi più difficili del mondo.

Commenta